giovedì 21 febbraio 2008

CONVINCI 5 AMICI ! ! !

http://www.partitodemocratico.it/gw/producer/producer.aspx?t=/attivati/default.htm

Ho bisogno di te! Convinci 5 amici a votare per il PD
"Il coraggio trasforma le nostre vite, e spesso rende possibili i nostri desideri.La volontà di credere nasce dalla speranza di cambiare noi stessi e le persone che amiamo. Ho il diritto di sognare un altro cammino. Devo credere nel mio Paese. Voglio un futuro diverso e questa è la mia opportunità."

Sono le parole di Walter Veltroni. Da qui al 13 Aprile sarà importante, importantissimo parlare con gli amici ed i conoscenti, illustrare loro il progetto del PD e le sue novità. E il programma (i 12 punti di Spello). E convincerli a scommettere su di noi per continuare a credere in un'Italia nuova.
Fatto? Bbbbrrrrr.....èèène!
Invitiamo gli amici convinti a cercare altri 5 amici e così via: SI PUO' FARE.

23 commenti:

Anonimo ha detto...

Io sono arrivato almeno a quota 10, potenza di Internet e della mia proverbiale scaltrezza nonchè dote innata di destreggiarmi con le parole , altro che dialettica Hegeliani o paolettiana..
Lelekuntz

il_gambi ha detto...

Allora è una gara?
Bè io sono arrivato a 5 ma conto di superarti!
Questa è buona competizione... e utile!
Chissà che anche Casatelli ;-)....

marco casatelli ha detto...

Ciao Gambi!Io sono nella campana di coloro che andranno a votare così: faccio vidimare la mia tessera e faccio verbalizzare il mio rifiuto della scheda per mancanza di un partito che mi rappresenti. Annullando la scheda purtroppo i voti andranno al vincitore per il premio di maggioranza. Non mi possono permettere che accada.
Mentre voi convincete 5 amici per il PD io convinco 5 amici a rifiutare la scheda;) un saluto

il_gambi ha detto...

Avremo modo di confrontarci ancora su questi ed altri temi, io penso solo una cosa, al momento. Che abbiamo un interesse ed un obiettivo comuni molto grandi: migliorare le cose.
Per te non è il voto attuale uno strumento, e ne comprendo le ragioni: tuttavia, in modo molto rispettoso ed aperto, cercherò di rilanciare!
A presto.

il_gambi ha detto...

Rilancio subito!
http://www.marcogreselin.it/
A presto

Anonimo ha detto...

CHI VOTA IL PD AVVELENA ANCHE TE, DIGLI DI SMETTERE....

Non basta aver avvelenato l'Italia con il teatrino del governo Prodi, ora dovete convincere gli elettori con la vostra "abilità" a firmare la rovina definitiva del paese?

Non vi basta l'aver aumentato le tasse senza diminuire i costi, aver sommerso di rifiuti Napoli, dopo aver regalato milioni di euro al sistema politico-mafioso che governa Napoli e la Campania, aver votato un'indulto che ha cancellato il principio della certezza della pena creando insicurezza dei cittadini, aver cercato di svendere Malpensa (in linea con il regalo della Telecom di qualche governo fa), aver ripianato i bilanci delle regioni rosse con i soldi dei lavoratori del nord.

Con chi andrete a governare, con Veltroni che ripiana i debiti del Lazio a discapito dei contribuenti di tutto il resto del paese per aumentare i propri consensi, con Bassolino che ha mangiato per 14 anni alle spalle dei campani, riducendo Napoli in discrica, con il neo indagato Antonio di Pietro che ha ricevuto 22 milioni di euro per la campagna elettorale 2006 spartendoli tra gli unici 3 soci dell'associazione Italia dei Valori (lui, l'ex moglie e un amico di famiglia), oppure con Marini uno dei maggior supporter di un certo Crea che ha fatto dei soldi pubblici della Calabria cosa propria.

Mi spiegate come farete a travisare fino a tal punto la verità per convincere gli elettori.
Si già, alcune vostre icone hanno mostrato innegabili capacità di nascondere la verità, ricordatevi, per esempio, che le foibe sono state riempite di italiani nel consapevole silenzio di Togliatti, e che tra i mandanti della strage di Porzus c'erano noti esponenti del partito comunista.

Un'ultima riflessione, come può un lombardo votare chi ha dimostrato di avere interesse solo per Roma?

Padania Libera, Carate Libera.

Saluti
Il Coordinatore Movimento Giovani Padani di Carate Brianza.

Anonimo ha detto...

Signor Coordinatore Movimento Giovani Padani di Carate Brianza,
Le dirò che non voterò per il PD, ma questo è ben noto ai miei amici nel PD, tuttavia trovo molto divertente la Sua invettiva ai danni del PD (a questo punto sembra quasi conveniente per le altre forze politiche questa attenzione maniacale dell'Italia tutta verso il soggetto PD - mi perdonino gli stessi amici, non è cattiveria la mia ma semplice ironia) se penso da che campana proviene.
Una Lega che è alleata fedele di un certo Sig. Berlusconi che, negli anni in cui ha governato l'Italia, di "azioni" mirate alla salvaguardia dei beni personali e dei terzi strettamente vicini ne ha realizzate molteplici, troppe...
Riformulo allora la domanda: come può un italiano votare chi ha dimostrato di avere troppo interesse per se stesso e pochi altri suoi selezionati?
Cordiali saluti.
Elena Ferrario

il_gambi ha detto...

Il signor Anonimo esprime dei punti di vista molto discutibili, anche se non posso censurarne i contenuti perchè questo è uno spazio libero.
Cercherò di rispondere con moderazione e da ben informato, e spero che Egli abbia la maturità di leggere il contenuto come ho fatto io con Lui.

1. Le tasse sono (di poco) diminuite. I dati inconfutabili ( http://www.repubblica.it/2007/12/sezioni/economia/alitalia-13/partito-del-mercato/partito-del-mercato.html) sono stati riconosciuti dall'UE e dalle maggiori associazioni dell'economia. Capisco il suo risentimento poichè era dai "suoi" che si aspettava la devolution ed il federalismo fiscale, anch'io avrei immaginato una destra più liberale e liberista.
2. Le risorse alla Regione Lombardia, specialmente in tema di lavori pubblici (le grandi opere di Berlusconi! Quali?) e salute, sono state LE PIU ALTE con Prodi. Anche questi, caro lettore, sono dati veritieri. Al contrario il prelievo dalle tasche dei cittadini, il conguaglio e la riduzione delle tredicesime è stato la conseguenza delle imposte comunali. Ricorderà l'aumento dallo 0,1 allo 0,6 % dell'imponibile IRPEF a Carate. Prodi ha senz'altro delle lacune, ma non diamogli colpe che non ha.
Ricorderà infine che l'UE, che negli anni del centrodestra ha spesso espresso insoddisfazione per i risultati economici del Governo Berlusconi, si è dichiarata "impressionata" dai risultati conseguiti da PadoaSchioppa.
I prezzi ed il costo della vita, e potrei, mi creda, andare avanti ore su questi temi, sono aumentati parecchio, e la politica ne è responsabile. Tutta. Eppure, i dati disponibili, su cui da settimane si discute, sono quelli del periodo 2000 - 2006 (1 aa Prodi, 5 aa Berlusconi).
Non mi dica di no.

3. Finanziamenti: la Lega era partita bene, con la moralizzazione della politica e l'accusa di assistenzialismo eccessivo dei Governi di Centro della Prima Repubblica. Tanto bene che in epoca adolescenziale aveva riscosso anche le mie simpatie.
Poi l'incontro epocale tra Bossi e Berlusconi ha "quietato" le speranze del popolo padano, destinato come altri sfortunati nel mondo a non vedere mai compiute le promesse iniziali.
Le recenti inchieste sulla Banca Popolare di Lodi e sul Governatore Fazio hanno messo in evidenza che la Lega è stata coinvolta negli intrecci dell'alta finanza, ben oltre il livello di "simpatizzanti" che alcuni dirigenti dei DS hanno goffamente dimostrato da loquaci conversatori telefonici.

4. L'indulto è un tema su cui il Governo ha fatto una scelta inefficace. Peccato me ne dispiace parecchio.

5. Il Partito Democratico è una forza politica moderna che guarda al futuro con la consapevolezza di far convivere differenti culture, quella socialista e quella liberale, quella laica e quella cattolica.
Molto si può dire contro i colpevoli silenzi dei Partiti Comunisti dell'Est Europeo. Però le sue accuse sono anacronistiche, semplicemente.
Nel PD di COMUNISTA, come dice Lei, non c'è nessuno.

Ecco, è tutto. Se dopo aver letto questo, resterà ancora dell'idea di non votare per il PD, beh credo che ce ne faremo una ragione. Però mi piacerebbe che si mettesse in discussione e rivalutasse alcune posizioni "forti" dopo essersi meglio informato.
Cordialmente,

marco casatelli ha detto...

Mi viene spesso da ridere guardando le scene teatrali che si fanno in campagna elettorale. Tutto per portare a casa voti. Ogni volta che c'è dA votare le palle più assurde...Poveri italiani a pecorina.
La fiducia che molti misero nella lega è sfumata con gli accordi berlusconi-bossi,e a vedere i risultati quello che ci ha guadagnato è stato solo berlusconi. Poveri padani,quanta delusione. Poi c'è Veltroni,ex vice premier del governo Prodi,la gente lo ha dimenticato. Non fece nulla allora,ed ora promette incneritori(come Silvio). Mentre assume un operaio nel PD,i lavoratori a tempo determinato rimangono milioni. Che fesserie. Qualcuno promette meno tasse e meno ici(vedi l'amico padano Silvio) eppure nessuno si ricorda di un debito pubblico che ci sotterrerà. Bertinotti?Lui è dalla parte dei lavoratori...Probabilmente quelli di cui ha dimenticato l'esistenza in questi due anni. Il potere dei salari è dimunito drasticamente,ma lui queste cose non le può sapere.
Casini?Lasciamo perdere va...
I GIOCATORI SONO GLI STESSI,HANNO CAMBIATO RUOLO. QUEI GIOCATORI CHE ORMAI CI SONO DA OLTRE VENT'ANNI CHE SONO LA CAUSA STESSA DELLO STATO ATTUALE!!LA GENTE DIMENTICA...E alle prossime elezioni tutto si ripeterà. Guardate quello che hanno fatto,non quello che vi promettono. Un Italia come è oggi ve la sareste immaginata con le promesse che ci han sempre fatto?No,eppure...noi a pecorina....sono incazzato....non prendetevene male.ciao a tutti

il_gambi ha detto...

Non la prendo a male, no.
Vivo nello stesso mondo anch'io e mi rendo conto di cosa significa contare su promesse disattese.
Qualche volta però cerco anche lo spiraglio di luce, mi chiedo se sia tutto inutile o se qualcuno, al di là dello schieramento politico, abbia voglia di fare di più perchè sinora i giochi di palazzo glielo hanno impedito.
Guardo tra i dirigenti del mio partito e scorgo qualche spiraglio, qualche segno di capacità e persino qualche risultato. Bersani, Letta, lo stesso Veltroni. E più in basso Civati, Martina, e ancora più in basso il circolo che credo stia lavorando bene a Carate.
Caro Marco, i miracoli non si possono fare, ma quando leggo commenti come quello del giovane padano, sono sempre convinto che NON E' TUTTO UGUALE. Qualcosa STA CAMBIANDO. Spero anch'io di poter dire QUALCOSA E' CAMBIATO.
Ci sentiamo.

Franz ha detto...

Agli amici Padani,
non rispondo al vostro post perchè mi pare Marco lo abbia fatto abbastanza bene.
Piuttosto mi incuriosisce una cosa: ma come fate a trovarvi nella stessa coalizione con Raffaele Lombardo?
In effetti, ammetto che il cognome potrebbe essere fuorviante. In realtà però si tratta di quel simpatico signore che ha negoziato la sua alleanza con Berlusconi su questi punti:
1) fiscalità agevolata per la Sicilia (meno tasse per i siciliani che - come è noto - ne pagano troppe);
2) accise sul petrolio raffinato in Sicilia lasciate all'isola ("Pretendiamo che le accise, i tributi sulla produzione energetica, siano incamerate dall' isola" Corriere 18/02/08;
3) nascita di una nuova banca siciliana che finanzi le iniziative private "il Banco di Sicilia non ha abbastanza disponibilità di credito";
4) realizzazione del ponte sullo stretto di Messina;
Poi ci sono i 500 dipendenti che ha fatto assumere in 3 anni da Pubbliservizi, società che ha come (quasi) unico committente il comune di Catania... e tante altre simpatiche invenzioni di sana politica assistenzialista.
Cari Leghisti, vi è chiaro dove finiranno i soldi del Nord? Contenti voi... contenti tutti.

Franz ha detto...

Marco, conosco le tue opinioni e le comprendo. Hai senz'altro ragione quando dici che in tutte le forze politiche ci sono gravi magagne. Quando penso al mio PD io per primo non riesco a dimenticare la spazzatura di Napoli, i 20.000 netturbini assunti, la ridda di pasticci fatti da Bassolino e... il fatto che nessuno dentro il Partito abbia chiesto le sue dimissioni con la forza necessaria a dimostrare che si vuole davvero dare un segnale di cambiamento anche se dovesse costare il consenso che si muove come voto di scambio insieme a certi nomi. Peraltro per fortuna almeno nessuno si è sognato di candidarlo.
Detto questo, ci divide radicalmente il modo di risolvere il problema. Tu dici di non votare. Paradossalmente questa scelta rafforza enormemente il peso di certe clientele. Che invece a votare ci andranno senz'altro.

il_gambi ha detto...

Come sempre Francesco aggiunge lucidità alle argomentazioni, quindi le rafforza.
Ma a quanto pare, ai Giovani Padani piace la "toccata e fuga"; a noi del PD piace invece l'"andante con moto"... anzi, l'andante con pullmann ! !
A Casatelli chiedo di non perderci di vista... soprattutto su Carate.
Notte.

marco casatelli ha detto...

Hai ragione dicendo che la soluzione non è il non-votare(precisamente io rifiuto la scheda),ma non c'è una sola persona che mi rappresenta...quindi per ma la differenza non cè. E le clientele già sono al potere.
Per quanto riguarda Carate,certo è che non perdo di vista nessuno per le prossime amministrative. Saremo molto severi,e il blog TUcittadino analizzerà tutti i programmi di tutti i partiti e pubblicherà le minchiate e i pregi. Faremo cattiva pubblicità a chi se la merita e quindi buona pubblicità a chi presenta punti interessanti...di conseguenza la gente valuterà con la propria testa;) buonlavoro!!

Anonimo ha detto...

Le tasse sono aumentate eccome!
La pressinone fiscale è aumentata, dati ISTAT alla mano: 40,5% (nel 2004); 40,4% (nel 2005); 42,1% (nel 2006); 43,3% (nel 2007)
-http://finanza.repubblica.it/scripts/cligipsw.dll?app=KWF&tpl=kwfinanza%5Cdettaglio_news.tpl&del=20080304&fonte=RPB&codnews=173705 -

Un esempio su tutti, leggete bene la busta paga…. La ritenuta sociale FAP (Fondo addizionale pensionistico) è aumentata dello 0,4% nel 2007 (arrivando al 9,19 per alcuni e al 9,49 per altri).

La finanziaria 2007 ha portato il tetto massimo dell’addizionale IRPEF dallo 0,5% allo 0,8% incentivando così gli aumenti dei Comuni visti, tra l’altro, i tagli agli enti locali.

L’aumento dell’IRPEF a Carate è stato fatto per consentire il rispetto del patto di stabilità, senza rinunciare a opere e servizi, fissato dal governo Prodi. Il patto stabiliva ancora un tetto di spesa 2007 basato sulla spesa del 2004 anno in cui Carate era commissariata e dunque con spesa bloccata.

Sono arrivati più soldi in Lombardia?
Il dato è tutto da dimostrare, mentre è dimostrato che per esempio la finanziaria 2008 ha stanziato per i terremotati del Belice (terremoto di 50 anni fa) ulteriori 20 mila euro (nel 2007); 30mila euro (nel 2008); 50mila euro (nel 2009). Il solito assistenzialismo.

Nel PD di COMUNISTA, non c'è nessuno? Strano…
D’alema, la sua militanza politica cominciò nel 1963, quando a 14 anni si iscrisse alla Federazione Giovanile Comunista Italiana http://it.wikipedia.org/wiki/Massimo_D’Alema

Veltroni , consigliere comunale a Roma già dal 1976 come militante le Partito Comunista http://it.wikipedia.org/wiki/Walter_Veltroni

Anna Finocchiaro, deputato nelle file del Partito Comunista Italiano dal 1987

Goffredo Bettini, dal 1977 al 1979 è segretario romano della Federazione Giovanile dei Comnunisti italiani http://it.wikipedia.org/wiki/Goffredo_Bettini
Posso andare avanti.

Io, comunque, ho fatto riferimento a silenzi colpevoli del partito comunista italiano, e non dell’est europeo, senza però esprimere nessun tipo di colpa agli attuali politici del PD.

La Lega Nord ha sempre manifestato chiaramente di avere un’identità ben definita, con l’obbiettivo di ottenere il Federalismo e l’Indipendenza del Nord.
Questo perché riteniamo che il federalismo è l’unica svolta possibile per il vero cambiamento e per lo sviluppo di tutte le Regioni d’Italia.

In conclusione, io rispetto le decisioni di Casatelli anche se credo che la rinuncia al voto non paga mai il cittadino che rifiuta così il diritto di espressione. Condivido poco inoltre l'attuale atteggiamento di critica continua senza proporre proposte alternative.
Il cambiamento della politica può avvenire anche all'interno dei partiti stessi, non necessariamente chi fa politica è schiavo del proprio partito.

Non sono il tipo da toccata e fuga, non mi tiro indietro e mi fa sempre comunque piacere discutere anche con chi non la pensa come me.

Davide -MGP Carate.

Franz ha detto...

Davide,
discutiamo pure volentieri.
1. La pressione fiscale è aumentata perchè la gente ha pagato le tasse. Anche il PIL penso sia cresciuto per la stessa ragione. Negli anni di governo Berlusconi il PIL è cresciuto dello 0,5% in media anche perchè è aumentata l'evasione. Comunque il dato ufficiale sulla pressione fiscale è il 42,5%
2. le rimodulazioni delle trattenute in busta paga fanno riferimento a oneri sociali che sono voce diversa rispetto alle tasse. Ci sono stati accorpamenti di voci e tagli di altre, l'effetto netto è stato positivo sia per i lavoratori (1/3) che per i datori di lavoro (2/3) che (tra l'altro) hanno avuto una riduzione dell'IRES (imposta sul reddito delle società) dal 33% al 27,5% ma sembrano sempre dimenticarsi di quanto il governo ha fatto per loro. E già, fra pagare il 27,5% di imposte ed evadere il 33% cosa da più soddisfazione...
3) A Carate il Comune ha aumentato le tasse perchè il bilancio è in dissesto. Al rispetto del patto di stabilità il Comune è stato condannato dalla Corte dei Conti. Il Patto di stabilità vale per tutti i Comuni, non solo per Carate. I tagli del governo Prodi sono costati al comune di Carate 70.000 euro, il tuo collega Assessore al Bilancio che continua a dire frottole sui giornali e sul notiziario di Carate ha aumentato la trattenuta di oltre 1ml di euro. Questi (purtroppo) sono fatti. Quando avremo il prossimo bilancio (cioè a breve) vedremo di informare con precisione e correttezza i cittadini di quanto e come è aumentata la spesa a Carate. E di dove invece è stata tagliata.
4) Comunisti del PD. Francamente sono sorpreso che un giovane come te sia ancora così preoccupato da questi aspetti. Si, nel PD ci sono persone che sono state iscritte al PCI. Si il PCI all'epoca non fu molto chiaro su quanto accadde in molti paesi dell'EST. Soddisfatto adesso? Possiamo parlare del PD? Possiamo discutere di questioni che ci portino al 2010? Francamente lo trovo più interessante.

PS. Se ti capita, fai magari una riflessione (personale, non dico pubblica) anche sui politici della parte con cui siete apparentati, sulle loro militanze precedenti all'acqua depurativa di Fiuggi e sui decenni che gli sono stati necessari per elaborare il concetto di campo di concentramento.

Franz ha detto...

Davide,
discutiamo pure volentieri.
1. La pressione fiscale è aumentata perchè la gente ha pagato le tasse. Anche il PIL penso sia cresciuto per la stessa ragione. Negli anni di governo Berlusconi il PIL è cresciuto dello 0,5% in media anche perchè è aumentata l'evasione. Comunque il dato ufficiale sulla pressione fiscale è il 42,5%
2. le rimodulazioni delle trattenute in busta paga fanno riferimento a oneri sociali che sono voce diversa rispetto alle tasse. Ci sono stati accorpamenti di voci e tagli di altre, l'effetto netto è stato positivo sia per i lavoratori (1/3) che per i datori di lavoro (2/3) che (tra l'altro) hanno avuto una riduzione dell'IRES (imposta sul reddito delle società) dal 33% al 27,5% ma sembrano sempre dimenticarsi di quanto il governo ha fatto per loro. E già, fra pagare il 27,5% di imposte ed evadere il 33% cosa da più soddisfazione...
3) A Carate il Comune ha aumentato le tasse perchè il bilancio è in dissesto. Al rispetto del patto di stabilità il Comune è stato condannato dalla Corte dei Conti. Il Patto di stabilità vale per tutti i Comuni, non solo per Carate. I tagli del governo Prodi sono costati al comune di Carate 70.000 euro, il tuo collega Assessore al Bilancio che continua a dire frottole sui giornali e sul notiziario di Carate ha aumentato la trattenuta di oltre 1ml di euro. Questi (purtroppo) sono fatti. Quando avremo il prossimo bilancio (cioè a breve) vedremo di informare con precisione e correttezza i cittadini di quanto e come è aumentata la spesa a Carate. E di dove invece è stata tagliata.
4) Comunisti del PD. Francamente sono sorpreso che un giovane come te sia ancora così preoccupato da questi aspetti. Si, nel PD ci sono persone che sono state iscritte al PCI. Si il PCI all'epoca non fu molto chiaro su quanto accadde in molti paesi dell'EST. Soddisfatto adesso? Possiamo parlare del PD? Possiamo discutere di questioni che ci portino al 2010? Francamente lo trovo più interessante.

PS. Se ti capita, fai magari una riflessione (personale, non dico pubblica) anche sui politici della parte con cui siete apparentati, sulle loro militanze precedenti all'acqua depurativa di Fiuggi e sui decenni che gli sono stati necessari per elaborare il concetto di campo di concentramento.

Davide ha detto...

Il PIL col pagamento delle tasse c'entra poco al limite ti posso concedere che è stato dichiarato di più da parte degli imprenditori. Ma dichiarare più redditti non significa per forza pagare più tasse. Dichiarare di più potrebbe dipendere da un aumento, presumibilmente reale, della produzione del 2005 e 2006.

La pressione fiscale è calcolata come rapporto tra imposte pagate e PIL se il PIL aumenta la pressione deve diminuire.
Se così non è significa che le tasse versate sono cresciute comunque di più del PIL. (prova a fare i calcoli l'effetto da te indicato porterebbe al limite ad una perequazione).

Il dato del 43,3% è stato riconfermato dall'ISTAT dopo le smentite di Padoa Schioppa.

Ribadisco che il discorso Comunisti nel PD l'avete tirato fuori voi per un mio paragone sulle capacità di celare le verità.
Io ho solo smentito quello che avete scritto. La cosa non mi interessa più di tanto.

Sugli alleati non mi esprimo, sono altra cosa rispetto a me, risponderanno loro personalmente del loro passato.
Io non sono nè di destra nè di sinistra.

Sul bilancio di Carate staremo a vedere (io comunque non accuserei qualcuno di dire frottole senza avere dati certi).

Davide

Stefano Cuch ha detto...

Caro Giovincello Padano...
Non entrare in una materia dove Franz e' un professionista della materia economica..
Non saro' di certo io a dover difendere con la spada le cifre ben citate dal nostro Franz...
I dati sul Pil non sono interpretativi, sono una bella realtà!
Finalmente dopo anni e anni la base imponibile ha avuto un rialzo considerevole ed e' giovato dal fatto che qualche italiano in piu' si stia mettendo in regola con il nostro fisco.
Ossequiosi saluti dalla Libera e Democratica Italia.
Cuch Stefano

Davide ha detto...

Giovincello... dipende dai punti di vista, se ritieni che un laureato di trent'anni possa essere considerato tale...
Le cifre possono anche essere ben citate, ma l'importante è che siano realistiche... ci penserà il Franz, se può, a smentire quanto da me riportato.

il_gambi ha detto...

La svolta di Fiuggi? Ah si ricordo. Passato tanto tempo eh si.
Caro Davide hai detto una cosa che mi fa enormemente piacere: non sei nè di destra nè di sinistra. Però, scusa, se ciò che dici è vero (e non ho motivo di dubitare di elementi soggettivi, non sono mica cifre reali!) perchè hai scelto ancora il PDL? Adesso c'è pure Ciarrapico... gira e rigira sono sempre le stesse acque minerali... gira e rigira è sempre DESTRA, o mi sbaglio? Beh se non sei di sinitra ma nemmeno di destra... che cosa aspetti a correre da solo? Prendi spunto da Casatelli, vedi lui è più immacolato perchè è nuovo, non ha ancora sperimentato le lusinghe del PDL, insomma nuota in acque più "naturali"...

Sui dati riferiti da Francesco, beh credici, non ha interpretato niente, sono fonti ufficiali, chi lo conosce lo sa.....
A risentirci

Davide ha detto...

Ribadisco il concetto che la Lega Nord è Lega Nord, si presenta con il suo simbolo e non è da confondere con il PDL.
Non continuate a cercare di confondere la gente.
L'obiettivo della Lega Nord è sempre stato chiaro, ottenere il Federalismo.

La federazione con il PDL è poi sancita da un programma elettorale condiviso che mette tra i primi interventi da attuare il FEDERALISMO.

Le posizioni dei vertici della LEGA NORD sono state molto chiare nel ribadire le condizioni per andare al voto da federati, e non ci vedo nulla di male nel farlo dato che il motivo ultimo non è mai stato, non è e non sarà mai quello di occupare poltrone a roma, ma di ottenere la libertà e l'indipendenza del NORD.

Su Ciarrapico la Lega Nord ha ribadito il dissenso nei confronti della sua candidatura!!!
La gente del Nord ha comunque l'occasione di esprimere il suo dissenso nei confronti anche del PDL se vuole e lo può fare dando il voto all'unico partito che da sempre difende gli interessi del Nord, l'unico partito che ha votato all'unanimità contro l'Indulto, ossia la LEGA NORD.

il_gambi ha detto...

Ti faccio ancora una domanda: dato che verrebbero in ogni caso presentati come candidati-ministri del PDL gli stessi del 2001, dato che l'esperimento "alleanza con FI" è già fallito sulle istanze prioritarie della LegaNord dal 2001 al 2006, dato che la maggior quota di risorse per infrastrutture e servizi è arrivata da Dipietro (prodi), dato che il PDL si apparenta con la LEgaSUd e i movimenti per le autonomie della Sicilia... ti chiedo: come puoi accordarti con chi ti fa vedere il Federalismo sulla carta ma non lo realizzerà MAI? Attenzione: non sto contestando il principio del federalismo, sto chiedendomi perchè lo stesso partito che fa ciccì e cocò con Lombardo e l'UDC Siciliana dovrebbe essere coerente con le vostre richieste ?? Come è spiegabile ?? Secondo me vi infilate una seconda volta in un cul de sac, però non intendo fare il saputello, per ora sospendo il giudizio, si vedrà.

Come vincere a Carate?